Bibliografia

sherlock-holmes-al-computer

“Sherlock Holmes al computer. Manuale delle investigazioni

informatiche”, Riccardo Meggiato.

Il libro, uno dei migliori nel suo campo, descrive varie tecniche di indagini

informatiche e di ricerche OSINT (Open Source Intelligence): dall’analisi degli indirizzi IP

alle ricerche dei domini internet, fino alle migliori tecniche di ricerca dati online.

Nonostante gli inevitabili tecnicismi, visto l’argomento trattato, l’autore riesce a

spiegare la materia nel modo più comprensibile, con il suo stile ironico ma preciso e ben

documentato.

Il lato oscuro della rete

“Il lato oscuro della Rete. Alla scoperta del Deep Web e del Bitcoin”,

Riccardo Meggiato.

Altro ottimo testo di indagini informatiche approfondite. Nel libro l’autore spiega

le tecniche per accedere ai lati più nascosti, ma proprio per questo più ricchi di

informazioni interessanti, di internet. Comunicazioni anonime, ricerche nel Deep Web,

banche dati non ufficiali, bitcoin e tecniche di sicurezza informatica.

Come i servizi segreti usano i media

“Come i servizi segreti usano i media”, Aldo Giannuli.

Eccellente, molto documentato e fondamentale libro sulle tecniche utilizzate dai

Servizi segreti per manipolare l’informazione. Di conseguenza, il libro spiega anche come

distinguere una notizia vera da una falsa e come interpretare correttamente la mole

sterminata di notizie oggi disponibili.

Come funzionano i servizi segreti

“Come funzionano i servizi segreti”, Aldo Giannuli.

Complementare a “Come i servizi segreti usano i media” dello stesso autore,

quest’altro ottimo testo, a differenza di molti altri, non racconta la semplice storia dei

Servizi segreti, ma ne spiega in modo comprensibile e approfondito le varie tecniche e

modalità.

A che servono i Servizi

“A che servono i Servizi”, autori vari.

Il numero di luglio di “Limes, rivista italiana di geopolitica” descrive

principalmente l’aspetto storico e politico dei servizi segreti mondiali. Dai cambiamenti

della CIA ai servizi segreti israeliani fino alla reale funzione dell’intelligence italiana.

Ottimo come archivio storico e come base per ricerche.

Scena del crimine

“Scena del crimine”, Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi.

Il libro alterna il racconto di crimini realmente accaduti alla spiegazione delle

tecniche utilizzate da investigatori e criminologi. Come risalire al momento del decesso

della vittima, come distinguere i vari colpi di arma da taglio, l’esame della scena del

crimine, i vari tipi di veleno e di patologie mentali. In conclusione un’interessante

cronologia delle scienze forensi. Pur non essendo troppo specialistico, il testo è un’ottima

base per i giornalisti che vogliano iniziare a scrivere di cronaca nera.